Simpatica iniziativa per ricordare il musicista a cui è intitolato il teatro di Rimini, nato a Perticara, all’epoca in comune di Talamello e la sua opera più famosa e diffusa, l'”Inno dei lavoratori”, cantata e suonata per la festa del Primo Maggio.

Sarà un’occasione anche per ricostruire la storia della più importante festa del lavoro mondiale